votami

sito internet

martedì 13 febbraio 2018

Auguri di buon compleanno al mio blog


                                                   4 Anni  
                                            Happy Birthday Blog


Buon compleanno al mio blog!
Oggi sono già trascorsi 4 anni, mamma  mia mi sembra ieri, eppure il tempo con voi amiche e amici è volato via in fretta!!!! Grazie di esistere amici mieiiiii






mercoledì 17 gennaio 2018

panettone gastronomico di Gunter

Panettone gastronomico integrale farcito
Ingredienti per 2 panettoncini:
500 g di farina integrale
250 g di farina 0
300 cl di acqua o latte
20 g di lievito di birra
80 g di burro
2 di uova
20 g di sale

Procedimento:
Miscelare il latte  o acqua con lievito
Aggiungere ed impastare aggiungedo il burro, le farine, sale, 1 uovo, la consistenza deve essere simile a un pan brioche.
Lasciare riposare la pasta per mezz'ora e poi dividetela in due, arrotondarli, spolverizzare  e mettere nei fondi preparati per il panettone e le formine
Fare lievitare ancora
Con una lama fate una croce sopra
spalmare con uovo sbattuto la superficie
Mettere in forno a 220° per circa 35 minuti
Fare raffreddare e affettarli
Spalmate i dischi di burro, io aggiungo anche la maionese e alterno fette di salmone con fette di formaggio emmenthal con un filo di senape, ma fare a vostro piace come per esempio prosciutto cotto e formaggio oppure gorgonzola e noci.

venerdì 12 gennaio 2018

Olive in salamoia

Dopo vari eperimenti riusciti non benissimo con questa preparazione datami dalla signora che mi porta la verdura, e fatta tra l'altro con le sue olive sono rimasta veramente soddisfatta, e d'ora in avanti le metterò in salamoia  sempre così!

Ingredienti
olive appena colte e sane
salamoia fatta con 100 gr. di sale ogni litro di acqua


Mettere a bagno le olive, in acqua comune, quella del rubinetto, per capirsi, avendo l'accortezza di cambiarla 1 o 2 volte al giorno per eliminare l'amaro.
Trascorso il tempo necessario preparare la salamoia con 100 gr. di sale ogni litro di acqua, mettere sul fuoco e quando il sale si sarà sciolto spegnere e lasciare raffreddare. Si mettono ora le olive ben sgocciolate in barattoli sterili, versarvi sopra la salamoia preparata a coprirle bene, si chiude il barattolo e si ripongono in dispensa al fresco e allo scuro.
Lasciare passare almeno un mese  prima di iniziare a gustarle.

























lunedì 8 gennaio 2018

Zuppa di aglio



Ingredienti per 4

4 spicchi di aglio
4 fette di pane careccio raffermo
1 cucchiaio raso di paprika dolce
olio evo
sale
brodo di carne o vegetale o fatto con l'osso del prosciutto crudo o con del salame piccante
1 uovo a persona

Fare soffriggere a fuoco dolce l'aglio mondato e tagliato a fettine più o meno piccole a seconda del gusto, facendo attenzione che non si scurisca, unire il pane e farlo tostare mescolandolo in continuazione e fargli assorbire bene l'olio, togliere dal fuoco e aggiungervi la paprika, mescolarla bene e versarvi poco alla volta il brodo tiepido, riporre sul fuoco e a fiamma dolce portare a cottura. Nella ricetta originale dice che appena riprende il bollore toglierla dal fuoco, ma dato che a me non piace l'aglio praticamente crudo, faccio cuocere la zuppa a fuoco dolce sino a quando l'aglio è ben cotto. Al termine fuori dal fuoco, aggiungervi le uova una per volta e sempre mescolando di modo    che si cuociano solo con il calore della zuppa.

lunedì 18 dicembre 2017

Gnocchi di zucca Mantovana con ricotta e salame nostrano

Ingredienti

250 gr. di polpa di zucca mondata
250 gr. di ricotta di pecora o comunque ben asciutta
180/200 gr. di farina 00
2 cucchiai parmigiano grattugiato
sale
Per il condimento
Un pezzo di salame nostrano, 4 dita circa, abbastanza morbido, tagliato a cubetti
un rametto di salvia
olio evo
parmigiano 20 mesi grattugiato


Tagliare la zucca, mondarla, tagliarla a fette, metterle in un tegame coprire il tutto con la carta argentata e portare a cottura  in forno a 200°, poi togliere dal forno, versarla in una terrina, schiacciarla come per fare il purè, con i rebbi della forchetta e lasciarla raffreddare. Unirvi poi la ricotta, i due cucchiai di parmigiano, la farina poco alla volta, il sale, lavorando l'impasto come per fare gli gnocchi di patate. Quando l'impasto è pronto trasferirsi sopra alla madia infarinata, farne dei salcicciotti poi tagliarli a pezzetti come per fare i comuni gnocchi di patate, spolverarli di farina e lasciarli in attesa.
In una padella con un poco di olio evo versare i pezzetti di salame, il rametto di salvia e fare insaporire, se occorre sfumare con un poco di vino bianco secco. In una pentola, portare a bollore abbondante acqua, regolare di sale e calare gli gnocchi di zucca, mettere il coperchio e appena affiorano alla superficie, scolarli con la schiumarola, versandoli nella padella con l'intingolo preparato, controllare di sale, spolverare di parmigiano e fuori dal fuoco,  padellarli per qualche secondo e subito servire.


















domenica 17 dicembre 2017

Pandolce genovese di Lidia

Ingredienti

1 kg. farina 00
50 gr. di lievito di birra
250 gr. burro
300 gr. zucchero
200 gr. uvetta sultanina
100 gr. zibibbo
50 gr. zucca candita
50 gr. cedro
150 pinoli
200 cl. di acqua di fior d'arancia
20 gr. di semi finocchio

Impastare la farina con il lievito di birra diluito con il latte, il burro sciolto a bagno maria, lo zucchero, e un poco di acqua di fior d'arancio. Impastare con forza fino ad avere un impasto morbido e ben amalgamato.
Lasciare lievitare per un paio di ore. L'ideale sarebbe come diceva  mia cognata Lidia di porlo a lievitare alla sera in un panno umido in forno con la luce ina accesa....alla mattina aggiungervi l'uvetta, lo zibibbo, la zucca, il cedro canditi i pinoli, i semi di finocchio e lavorarlo ancora per circa 30 minuti, poi dividerlo in due pani, avvolgerli in due salviette e lasciarli ancora lievitare per altre 2 ore. Dopo di che' lare sopra il classico taglio a croce e infornare a 180° per almeno 35 - 40 minuti.









sabato 9 dicembre 2017

L'albero del Santo Natale e la Minny


L'anno scorso con l'albero del Santo  Natale la Minny aveva uno strano rapporto........speriamo in bene quest'anno!



sabato 21 ottobre 2017

Frandura

La Frandura è un piatto tipico del Ponente Ligure, ed è una torta sottile di patate che piace sia ai grandi che ai piccini e che anticamente veniva cotta in testi di rame. I contadini usavano portarsela nei campi come pranzo. E c'è anche la sagra della Frandura che si svolge ad agosto, il giorno non lo ricordo,  nella zona della Valle Argentina.




Ingredienti

5 patate medie
250 gr. di farina 00
100 gr. di parmigiano grattugiato
un bicchiere di latte
olio evo
sale
pepe


Mondare le patate, lavarle, asciugarle con carta da cucina, tagliarle a fettine sottili e disporle a spina di pesce in un tegame ben unto in precedenza con un poco di olio evo, spolverizzarle di sale.
Preparare una pastella abbastanza liquida con la farina, il latte, un nonnulla di sale,  aiutandosi con un frustino per evitare i grumi  e versarla nel tegame sopra alle patate in modo da coprirle, spolverizzarle con il parmigiano grattugiato, una macinata di pepe e infornare a forno caldo a 200° per una mezz'oretta circa.
 

mercoledì 11 ottobre 2017

Maionese insolita per molluschi

Questa ricetta l'ho vista preparare alla televisione, l'ho provata e ha incontrato l'approvazione di tutti.....

Ingredienti

una gamba di sedano
cozze
un uovo
olio di semi
sale


Frullare una gamba di sedano, poi strizzarla e prenderne il succo, aggiungervi qualche cucchiaio di liquido di apertura delle cozze, un poco di olio di semi, tanto da fare una maionese,  un uovo, un  nonnulla di sale e si frulla con il mixer sino ad avere la consistenza giusta.
Si può servire con delle cozze appena aperte.








 

sabato 7 ottobre 2017

Cianbellone alle mele

Ingredienti

500 gr. di mele
250 gr. di farina 00
175 gr. di zucchero grezzo
125 gr. di burro
2 uova
mezzo bicchiere di Passito o comunque vino dolce
la raspatura di un limone
1  bustina di lievito per dolci
125 ml di latte
cannella mezzo cucchiaino
uno stampo da ciambellone da 25 cm.


Mondare le mele, tagliarle a fettine e farle cuocere in una larga casseruola,  con sopra un coperchio, con il vino dolce, due cucchiai di zucchero e la cannella per cinque minuti circa.
Montare  con lo sbattitore a neve ferma i due albumi.
Porre il burro tagliato a pezzetti, i tuorli, lo zucchero, il latte e lavorarlo con il Kenwood o con uno sbattitore elettrico, sino quasi a montarlo, poi aggiungere velocemente  la farina, la raspatura del limone, il lievito e fare amalgamare tutti gli ingredienti, unire le mele ormai a temperatura ambiente, gli albumi montati a neve, mescolare delicatamente  e subito versare nello stampo da ciambellone ben unto di burro e infarinato in precedenza.
Cuocere a 180° per 1 ora circa.