votami

sito internet

martedì 3 febbraio 2015

Trippa in umido alla Toscana

Questa buonissima ricetta mi è stata data tantissima anni fa da amici toscani

Ingredienti

500 gr. di trippa mista
un trito composto da una cipolla di Cannara, un gambo di sedano, una grossa carota
uno spicchio di aglio intero leggermente schiacciato con il palmo della mano
un barattolo di polpa pronta da 400 gr.
una foglia di alloro
2 chiodi di garofano
mezzo bicchiere di vino bianco
olio evo
sale
pepe e / o un peperoncino
un nonnulla di maggiorana
parmigiano grattugiato a volontà


Dopo aver ben lavato la trippa, tagliarla a fettine sottili, metterla in una casseruola con il coperchio a fuoco basso per circa dieci minuti, tanto da fare eliminare tutta l'acqua, poi scolarla in un colapasta, e passarla più volte sotto l'acqua fredda. Lasciarla scolare.
In una casseruola con un poco di olio e lo spicchio di aglio che poi si toglierà a fine cottura, fare dorare il trito preparato, versarvi la trippa ben scolata, farla ben insaporire per qualche minuto, sfumarla con il vino bianco, farlo evaporare, versarvi la polpa di pomodoro, un mestolo di acqua calda, regolare di sale, dare una macinata di pepe nero, mettere 2 chiodi di garofano, una foglia di alloro, coprire con il coperchio a campana e fare cuocere a fuoco dolce per almeno un'ora.
 Poi bella calda e profumata, versarla nei piatti, spolverarli con un nonnulla di maggiorana secca e abbondante parmigiano grattugiato e portare in tavola, magari con dei crostoni di pane sciocco bruschettati.








“Con questa ricetta partecipo al contest LaMiaToscana di http://Ibiscottidellazia.blogspot.com/ in collaborazione con VersiliaFormat”





6 commenti:

  1. Ottimo questo piatto!! Io mangio solo la qualità 100pelli, è l'unica di cui mi piace la consistenza e così preparata la trovo squisita!!
    Un bacione Maria Bruna, buona giornata!!

    RispondiElimina
  2. Grazie Maria Bruna, la ricetta è perfettamente in tema con il contest. La inserisco subito e ti aspetto anche x la seconda ^_*
    ps: dovresti mettere il banner con il link al mio blog anche sulla home page, grazie di nuovo <3

    RispondiElimina
  3. Ottima questa versione toscana in rosso... da provare, grazie Maria!!!!

    RispondiElimina
  4. un classico che è un piacere riscoprire

    RispondiElimina
  5. Che cosa vedooooooo! Ma sai che proprio in questi giorni stavo pensando di prepararla, prima che vada via il freddo!
    Diciamo che è più gradita nel periodo invernale! La tua è sublime! Che meraviglia! Grazieeeeee
    Un bacione

    RispondiElimina
  6. bona la Trippa! e pensare che da piccina mai l'avrei mangiata...ora invece...avercene!
    ciao a presto

    RispondiElimina